logo-mini

Joia Vip, Piccoli pensieri e buone notizie

Joia Vip, Piccoli pensieri e buone notizie

Milano, 29 ottobre 2020

Cara amica, caro amico,
Al Joia velocemente ci siamo organizzati per far fronte a questo nuovo rallentamento delle attività.
Il Joia rimarrà aperto a pranzo dal lunedì alla domenica.
Dal lunedì al venerdì con la carta completa, il piatto quadro, il menu del mezzogiorno di 3 o 4 portate. Sabato e domenica la carta completa e il menu del mezzogiorno di 3 o 4 piatti.
In parallelo abbiamo organizzato un Take Away, con i prodotti del Joia Lab e due menu a scelta composti da 4 piatti. Raffinati, gustosi e semplici, facilmente e velocemente realizzabili a casa. Il costo 50 euro a persona.
La seconda proposta un aperitivo per 2 persone con 25 gustosi assaggi, che abbiamo chiamato “Prima della cena”, accompagnato da una bottiglia di buon vino selezionata da Antonio. Il costo 40 euro senza il vino, 60 con.
La terza proposta una Mistery Box di tre vini pregiati, biologici e biodinamici, sempre pensati da Antonio, ad un prezzo davvero interessante. Da bere o da tenere in cantina e goderli tra un po’… Cliccando qui potete scoprire la selezione completa.

Vi siamo vicini, al ristorante quando riuscirete a passare, a casa degustando i nostri piatti.

Cordiali saluti.
Pietro Leemann e il team del Joia, impegnato a dare attenzione ad ogni particolare

 

Piccoli pensieri

Un tempo era abitudine, in coloro che ricercano la Verità in modo assiduo, ritirarsi in un luogo, in cima a un monte, in una grotta, nel deserto. Ciò avveniva nella prima parte della vita ed era utile a per capire chi fossero e quale direzione intraprendere.
Ritemprati e con le idee chiare ritornavano nella società svolgendo questa o quella attività, utile a realizzare le loro aspirazioni.
Portate a termine queste, il richiamo della Verità, che come la saggezza è insita in ognuno, si manifestava nuovamente richiedendo nuovi raccoglimenti. Giungeva l’età del pellegrinaggio, verso un luogo sacro di cui il mondo è ricco, dalle pendici dell’Himalaya, a Santiago, alla Mecca, a Fatima. Luoghi nei quali si è manifestato il Divino lasciando segni indelebili. Poi si sa, camminare con i propri pensieri purifica e libera.
Dal viaggio tornavano con gli occhi lucidi di emozioni, rinati a nuova vita.
Infine, sistemate le ultime pendenze, tornavano a quel luogo che aveva acceso in loro la scintilla sacra. Oppure si ritiravano in un monastero, in comunione con altri viandanti. Ognuno alla ricerca della Fonte di ogni realtà.
Il presente non è diverso e i luoghi sacri sono fuori e dentro di noi, solo apparentemente intralciati da difficoltà, che fanno inciampare e alimentano dubbi.
Quelle competono solo alla sfera della effimera materia. La Fonte è sempre lì che ci aspetta, con divina pazienza e infinito amore.

Con vicinanza e affetto,
Pietro


Comments are closed.